pensionamento

Barriere Architettoniche

Che cos'è

Il cittadino disabile con menomazioni o limitazioni permanenti di carattere fisico o di carattere sensoriale o cognitivo può richiedere al Comune un contributo economico a fondo perduto per l'abbattimento e superamento delle barriere architettoniche presenti nella propria abitazione.
Per poter usufruire del contributo i lavori di adeguamento devono essere iniziati solo dopo aver presentato la domanda.

Requisiti

La richiesta può essere fatta per l'abitazione di residenza, oppure anche per l'abitazione nella quale il cittadino vuole trasferirsi a patto che:

  • si tratti di un edificio già esistente;
  • il richiedente vi stabilisca la propria residenza anagrafica entro 3 mesi dalla comunicazione da parte del Comune dell'ammissione al contributo.

Termini, scadenze, modalità di presentazione della domanda

La domanda deve essere:

  • spedita tramite posta, con raccomandata;
  • consegnata direttamente all'Ufficio Protocollo Generale

La domanda può essere presentata durante tutto l'anno, il contributo viene erogato dopo circa due anni.
Le domande non soddisfatte per insufficienza di fondi, restano valide per i due anni successivi.

Documenti da presentare

  • Richiesta in carta semplice Relazione tecnica descrittiva delle modifiche da apportare Preventivo di spesa Certificato medico


Tempi e iter della pratica

Il Comune pubblica la graduatoria dei soggetti che hanno diritto al contributo entro il 31 marzo dell'anno successivo a quello di presentazione delle domande.
Il punteggio viene assegnato in relazione alla gravità della disabilità e in relazione alla congruità degli interventi edilizi con la disabiltà accertata e con le esigenze di vita domestica del richiedente. A parità di punteggio viene data priorità alla persona con reddito più basso.
Il contributo è calcolato nel modo seguente:

  • per la realizzazione delle opere edilizie in misura non superiore al 50% della spesa effettivamente sostenuta, comprese le spese tecniche, e comunque per un importo massimo di euro 7.500,00 ;
  • per l'acquisto e installazione di attrezzature in misura non superiore al 50% della spesa effettivamente sostenuta e comunque per un importo massimo di euro 10.000,00.

Possono presentare richiesta i tutori dei portatori di handicap al 100% per effettuare modiche e adeguamenti strutturali presso abitazioni.

 

Contatti:

inona-phone +39 0934 74733
Gli uffici sono aperti al pubblico:
Il Mercoledì dalle ore 9.00 alle ore 11.00
 

Ci troviamo in Via M. Tumminelli, 1

Contatti

Corso Umberto I, 134
93100 Caltanissetta
+39 0934 74-111
CF. 80001130857
P.IVA 00138480850
ufficio.protocollo@comune.caltanissetta.it
protocollo@pec.comune.caltanissetta.it

Siti Tematici

Iscriviti alla Newsletter

Questo sito web è stato realizzato dalla società Skerma www.skerma.it

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi altre informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione